26 novembre 2008

 

Addio ai montarozzi della cassia

Eventi

Finalmente, dopo anni di lavori e, incredibilmente, a soli 4 mesi dalla rottura del diaframma, sono lieto di annunciare che, il 27 novembre, aprirà la nuova galleria della Cassia in corsia esterna.
Questa nuova opera ingegneristica ci permetterà di passare una quindicina di metri più in basso rispetto alla precedente sede stradale delle famose due gallerie "a binocolo" sotto la via Cassia, ed evitare quindi il terribile tratto di sali-scendi, destra-sinistra presente causa lavori in quel tratto. Tutti gli utenti di quel quadrante sicuramente ricorderanno con terrore le code diurne e i pericoli notturni, con guardrail a filo fiancata e asfalto disconnesso, che ci accompagnavano per un chilometro di variante autostradale temporanea.

Cito il testo del sito Anas.
Appuntamento alle ore 10,30 presso via Barbarano Romano a Nord dello svincolo “Cassia” del GRA
L’Anas aprirà al transito veicolare la galleria “Cassia” della carreggiata esterna del G.R.A. di Roma giovedì 27 novembre 2008, alle ore 10,30. Alla cerimonia interverranno il Presidente dell’Anas Pietro Ciucci, l’Assessore alle Politiche della Viabilità e dei Lavori Pubblici della Provincia di Roma Marco Vincenti, l’Assessore ai Lavori Pubblici della Regione Lazio Bruno Astorre, il Sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e Trasporti Giuseppe Maria Reina e il Sindaco di Roma Gianni Alemanno. L’intervento è inquadrato nel progetto complessivo di adeguamento a tre corsie del III Lotto - III Stralcio, lungo circa 1,4 km, del Quadrante Nord Ovest del Grande Raccordo Anulare di Roma. In particolare, sarà resa fruibile l’intera carreggiata esterna della galleria “Cassia”, lunga circa 700 metri, con una larghezza complessiva della sezione stradale di 18,40 metri rendendola, di fatto, la galleria ad una carreggiata più larga d’Italia. L’opera riveste particolare importanza ingegneristica, sia per le più ampie geometrie adottate, sia per l’impiego di innovative tecnologie esecutive volte alla salvaguardia ambientale del paesaggio e dei resti dell’importante ritrovamento archeologico di un’antica villa romana del III secolo d.C.
Alcuni dati tecnici per condire:

Lunghezza del Lotto aperto al traffico m 1.400

Sezione stradale in deroga al tipo I/b C.N.R./80

n 3 corsie di marcia di 3,75 m
m 11,25
n 1 corsia di emergenza
m 3,50
n 1 banchina laterale pavimentata
m 1,45
n 1 banchina laterale bitumata
m 0,70
n 1 banchina laterale per servizi
m 1,50
Totale larghezza della sezione stradale
m 18,40

E' disponibile per il download anche la brochure dell'evento.

Si ringrazia Anas SPA per la prontezza nell'informazione.

Buon viaggio!



Noleggio Auto

Etichette: , , , , , , ,


06 ottobre 2008

 

Le strade alternative al Raccordo (parte 1)

Guide

Capita spesso che mi metta a curiosare nei tag di ricerca con cui gli utenti raggiungono questo blog, e l'ultimo spunto me lo fornisce un anonimo utente dall'IP 79.32.217.216, che ha ricercato un modo per evitare il traffico in zona Roma Sud.
Purtroppo quella parte di Raccordo, in particolare la carreggiata esterna nel tratto Colombo-Appia è tristemente nota a tutti gli automobilisti romani per l'incredibile traffico che vi si concentra dalle prime luci dell'alba a notte già inoltrata.
Bisognerebbe per questo frustigare in pubblica piazza colui che ha concepito lo svincolo dell'Appia, ma ormai il danno è fatto, per cui veniamo ai rimedi.

Avendo una certa esperienza della tratta in questione, ed esattamente del percorso Fiumicino - Tuscolana, posso illustrarvi alcuni semplici trucchi per partire avvantaggiati.
Prendiamo in esame come punto di partenza lo svincolo del G.R.A. con l'autostrada Roma - Fiumicino, poichè rappresenta spesso l'inizio della lunga coda di auto che vi condurrà a destinazione.
Cominciamo subito col dire che, se la vostra mèta è da qualche parte in zona La Rustica, Tiburtina, Nomentana, o giù di lì, sicuramente vi conviene fare il giro inverso (antiorario), passando in carreggiata interna dal tratto dei lavori, che ormai sono quasi conclusi. Imboccate per cui senza il minimo dubbio la rampa con l'indicazione Cassia - Aurelia - Flaminia - [A1] Firenze e proseguite fino a destinazione.
Per chi invece vuole proprio farsi del male, ecco che comincia la grande traversata. Va precisato anche quì che il tragitto alternativo conviene solamente se dai bollettini radio avete notizie terrificanti (alle brutte penso siate già in larga parte abituati), tipo "crollo della volta del tunnel dell'Appia" o "Camion perde carico ad altezza Ardeatina" e via malaugurando.
Pronti, via, usciamo lentamente dalla Roma - Fiumicino e ci troviamo come di consueto sulla complanare di destra, che si immette sul Raccordo vero e proprio solo dopo lo svincolo di Parco de'Medici.
Qua potrebbe scattare la prima manovra che vi farà risparmiare 2 minuti: ci teniamo sulla destra superando buona parte della fila già presente e usciamo per Parco de'Medici, percorriamo una piccola rotatoria, e invece di imboccare il cavalcavia, ci reimmettiamo sul Raccordo svoltando a DX.
Da qua ci aspetta una lunga fila fino all'uscita dell'Ostiense. Se il traffico sembra scorrere bene lungo la salita che ci porta verso la Colombo, proseguiamo dritti, se invece per avanzare dovrebbe mettersi in moto l'asfalto, allora usciamo sulla via Ostiense, ma proseguiamo dritti per Mezzocamino, proseguiamo ancora dritti seguendo via di Mezzocamino, passiamo sotto la Colombo e dovremmo incontrare una curva a destra e poi un'incrocio, continuiamo ancora su via di Mezzocamino finchè non si incontra una rotatoria.

Noi proseguiremo comunque dritti (seguendo la rotatoria!) finchè non ci troveremo di fronte il viadotto della Pontina. Qua purtroppo siamo costretti a girare a destra, proseguendo verso Spinaceto, ma girando alla prima utile (intendesi non contromano) sulla sinistra, e poi nuovamente a sinistra, possiamo prendere la Pontina in direzione Roma. Proseguiamo dritti fino al Raccordo.


Qua abbiamo 2 possibilità: riprenderlo (mai!) oppure superarlo e girare alla prima uscita, che ci porta su Via dell'Acqua Acetosa Ostiense, che imboccheremo girando a destra dopo la rampa. Questo tratto di strada è solitamente abbastanza libero fatta eccezione per l'ultimo tratto, prima dell'incrocio con la Laurentina.

Superata l'immancabile fila al semaforo, proseguiamo dritti verso l'ipermercato, e giriamo a sinistra nel parcheggio, infondo a destra e seguiamo la strada, che ci conduce fino a via di Tor Pagnotta, dove giriamo a destra.








Proseguendo dritti saliamo fino a viale dell'Esercito e giriamo a destra, ancora su via di Tor Pagnotta, superiamo la rotatoria all'incrocio con via della Cecchignola (benedetto colui che l'ha ideata!!!) e andiamo ancora dritti fino ad immetterci sulla via Ardeatina.








Qua giriamo dopo neanche 100 metri alla prima a sinistra, via di Torricola, dove c'è un piccolo ponte e una salita a curve tra i pini. Anche qua proseguiamo sempre dritti fino a che, dopo un muro che costeggia la ferrovia, ci troviamo all'incrocio con l'Appia Antica. Attenzione che c'è lo stop e la precedenza ce l'ha l'Appia Antica. Proseguiamo dritti su via di Casal Rotondo ma senza accelerazioni brusche perchè potrebbe di già presentarsi la coda per il semaforo dell'Appia Nuova (altezza Capannelle).
Superato quest'ultimo ostacolo proseguiamo dritti per via delle Capannelle, passiamo sotto a un piccolo ponte ferroviario, e poi per circa un km, fino a quando ci si pone davanti un incrocio con 2 possibilità: girare a destra su via Lucrezia Romana (per chi va verso G.R.A. Tuscolana/Anagnina) oppure proseguire dritti (per chi va verso Tuscolana/Cinecittà).
La seconda soluzione è abbastanza semplice, per quanto riguarda la prima invece, stanno eseguendo dei lavori in zona, ad ogni modo se non dovessero stravolgere la viabilità, la via d'uscita è la seguente: percorrere per 500 metri via Lucrezia Romana e girare a sinistra su via Mario Broglio.

In fondo a via Mario Broglio abbiamo quindi ulteriori 2 scelte: girare a destra se si vuole raggiungere la complanare del tratto dei "lampadari", in direzione Ciampino, oppure girare a sinistra, seguire la curva a destra e proseguire dritti fino all'immissione sulla via Tuscolana, proprio un centinaio di metri prima dello svincolo col Raccordo.

Etichette: , , , , , ,


08 febbraio 2008

 

Autobus in fumo

Storie dalla strada.

Di tante che se ne vedono, oggi capita che, all'ora di pranzo, mi trovassi a percorrere la corsia interna quadrante sud-est, quando una sinistra nuvola di fumo bianco/giallastro si comincia a levare all'orizzonte.
Noto qualche centinaio di metri avanti a me, nonostante il traffico marciasse a velocità >90km/h, la terribile serie di luci rosse e terzi stop (che di solito preannunciano il terrificante ingorgo inespugnabile) per cui comincio previdentemente a rallentare, e difatti la velocità progressivamente si azzera, per poi ripartire come se nulla fosse, tanto per testare ABS o convergenza.
Ovviamente l'elemento colonna di fumo coincideva con l'elemento coda, ma per mia fortuna mi trovavo sulla corsia giusta: l'ingorgo era di là, come anche la causa scatenante.
Ormai ero a velocità miononnoconlaseicento, per cui un'occhiata rapida potevo permettermela pure.
Ti vedo uno di quei bus snodati, che di solito percorrono le consolari verso il centro, fermo proprio sotto l'area di servizio Ardeatina Esterna, con l'omino in divisa che maneggiava disperatamente un estintore all'interno del vano motore (che si trova ovviamente dietro il portellone in coda al bus), avvolto, lui e tutto ciò che lo circondava, da una fitta nube bianca (polveri o incendio domato?). In tribuna d'onore, vale a dire dal guardrail dell'area di servizo che si trova 3 metri sopra la carreggiata, erano presenti benzinai, camionisti, automobilisti, finocchi, scambisti e sbandati vari, tutti presi dall'osservazione della situazione e sempre pronti a inalare ogni sostanza tossica che si fosse levata in loro direzione, pur di assistere da quella posizione.

Fine dell'occhiata rapida, tiro i conti della vicenda:
Anche stavolta è andata bene.

Sorgono poi spontanee delle domande relative al come. Ogni tanto si vedono di questi bus con scritto sul display DEPOSITO o FUORI SERVIZIO, che percorrono il raccordo agli orari più disparati e a velocità spesso fastidiose (~80Km/h), ma in questo caso l'autista era forse in ritardo per il pranzo e ha tirato un po' troppo, oppure succede che ogni tanto un autobus si svampa (Cit.) autonomamente?
Neanche il meccanico ATAC (povero disgraziato...) lo saprà mai.

Buon viaggio :)

Etichette: , , , , ,


03 febbraio 2008

 

Altri utili strumenti di misura del traffico sul raccordo

Guide.

Per prima cosa inseriamo quello che è il link più utile a livello visivo: le quattro telecamere accessibili dal sito di Quattroruote.it.
Tali telecamere riprendono 24h su 24 la situazione del traffico, consentendo di avere un'idea in tempo reale delle reali condizioni della strada.
I punti di osservazione sono i seguenti:
Raccordo Anulare Appia-Tuscolana
(in rosso)
Roma Fiumicino entrata Eur
Via Flaminia - Raccordo Anulare
Raccordo Anulare - Usc. Aurelia



Il servizio si evolve di continuo, così finalmente qualcuno ha pensato bene di unire webcam, sensori e info-traffico per cui il risultato finale è visibile qua:
www.infoanas.it
Abbiamo una mappa come quella del sito Octotelematics, ma in questo caso vi si affiancano telecamere e informazioni aggiornate sulla situazione (lavori, incidenti, etc.)
Premendo il tasto di refresh ecco che i sensori, le webcam (immagini statiche, ma pur sempre utili) e il bollettino stradale aggiornano i loro dati.

Va però fatta una piccola precisazione sul metodo dei sensori: quando si vede un tratto verde, quanto segnalato corrsiponde ad una velocità media dei veicoli in transito, maggiore di 90Km/h. Ne consegue che anche nei tratti verdi, in condizioni di sovraffollamento, la situazione non sia effettivamente così scorrevole come dà a intendere. Il tipico esempio è dato da tempi di percorrenza e velocità max raggiunta se si prende la parte sud o la parte nord. Quest'ultima infatti, a causa dei lavori infiniti in corso da svariati mesi, ha trasmesso un profondo senso di insicurezza negli automobilisti, che in massa prediligono il lato sud. Quindi, anche a parità di stato "verde", sarà comunque notevolmente più ingolfato il lato sud rispetto al lato nord, nonostante i lavori. Il traffico tra 90 e 100Km/h è infatti abbastanza "lento" per chi vorrebbe una guida spedita.

Anche qua, spero di esservi stato d'aiuto.

Etichette: , , , , , , , , , , ,


 

Il Grande Raccordo Anulare (G.R.A.) live!

Guide.

Non potevo omettere nel mio primo vero articolo questo potentissimo strumento al servizio del cittadino, che è la Sperimentazione per il monitoraggio del traffico sul G.R.A. di Roma.
Gratuito (spero per sempre) e aggiornato ogni 60 secondi in tempo reale.
Io ormai sono diventato dipendente da questa pagina, quando l'ho scoperta ho quasi pianto di gioia.
Ho notato con piacere i miglioramenti apportati nel tempo sia nella grafica che nell'operatività, che ora include oltre al semplice anello del G.R.A. anche le diramazioni autostradali Roma Nord, Roma Est, Roma Sud, Roma-Fiumicino, Roma-Civitavecchia. Ora, con una semplice scelta dal menù laterale possiamo raggiungere anche MILANO e la restante rete autostradale Italiana, mentre rimaniamo in attesa per le altre scelte del menù che ora appaiono "Work in progress".

Insomma, prima di uscire e imboccare il raccordo, un po' alla cieca, come abbiamo sempre fatto, col rischio di incorrere nei famosi intoppi secolari, che ci avrebbero procurato dal semplice ritardo alla morte per stenti all'interno del nostro veicolo, basta accendere il PC di casa e accedere alla paginetta, sperando che i tratti visualizzati in NERO, ROSSO e ARANCIONE siano assenti, o quantomeno da tuttaltra parte rispetto al nostro tragitto (mors tua vita mea - Cit.).

A buon rendere, navigatori!

PS - ricordo che questo articolo non verrà più aggiornato a favore dei nuovi che verranno, per cui tenete d'occhio il sito e affilate i bookmark ;)

Etichette: , , , , , , , ,


 

Benvenuti! Breve introduzione

Era da tanto che pensavo di diventare Redattore di qualcosa.
Finora ho solo frequentato forum e gruppi usenet (non sai cosa sono? Questi!), discutendo di quello che capitava, ma ora ho deciso fermamente di accanirmi contro il traffico romano.

Insomma, qua ogni commento è buono.
Ogni articolo parlerà di:
- tweaks per sopravvivere al traffico
- situazioni di vita vissuta
- insidie stradali (buche, velox, popolazione locale ostile, etc...)
- varie ed eventuali non necessariamente a tema

A breve il primo articolo.

Sono graditissimi commenti che contengano analogie, soluzioni e compendi a quanto scritto.

A presto!!

Etichette: , , , , , , ,


This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]